Fotogallery

    Clicca qui per accedere alla Galleria Fotografica

RSS di - ANSA.it

Storia

San Pietro di Caridà è un tipico paese collinare, posto in posizione amena ai piedi del Monte Crocco (1.276 m.), con folti boschi e vasti prati intorno. Le sue origini sono anteriori all'anno 1000, quando sorgeva il primo agglomerato urbano, posto nell'attuale zona "Largo dei Nobili".
Il suo interessante blasone, sormontato com'è dalla corona angioina, ricorda ancora oggi a tutti la fedeltà dei suoi abitantialla dinastia Angioina.
Fu terra contesa, subendo il dominio di numerose famiglie nobili (Di Lauria, San Severino, Ruffo di Montalto, De Mendoza, De Silva principi di Eboli) e, sotto l'egemonia di Mileto, era casale di Borrello, insieme con la vicina San Pietro, Serrata, Laureana e Santa Lucia. Nel 1807 San Pietro, che prese il nome dall'omonimo Santo originario del luogo insiema a San Nicandro, fu elevata dai francesi a Università.
Caridà e la vicina San Pietro furono aggregati al comune di Laureana di Borrello 1811. Nel 1928 invece si costituì l'indipendente comune di San Pietro di Caridà, nato dall'unione degli abitati di Caridà e San Pietro, che cambiò nome in San Pierfedele, oggi frazione. Il sisma del 1783 gli causò ingenti danni, con perdite, in termini di vite umane e di beni artistici, difficilmente colmabili.

Stemma Comune San Pietro di Caridà

Comune di San Pietro di Caridà

C.F. 82001330800

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.139 secondi
Powered by Asmenet Calabria